Isola di Ulisse

Per mare e per terra, così si può scoprire il sudest di Sicilia. Un lembo di terra colmo di storia per chi ama scoprirlo attraverso musei e monumenti, ricco di odori e sapori per chi desidera gustarlo, rigoglioso di percorsi rurali e letterari per chi vuole attraversarlo camminando o leggendo tra vicoli e sentieri. Questo angolo di Sicilia, così vivace nella sua unicità, una cosa condivide con il resto dell’Isola: l’arte dell’ospitalità.

Giorno 1 – arrivo - visita guidata della città di Modica per la durata di mezza giornata. Pranzo libero a Modica.

Modica: è un’incantevole destinazione che affascina i suoi visitatori con la sua architettura, il cibo la cultura e il senso di autenticità. Si suddivide in Modica Alta e Modica Bassa: un labirinto di vicoli e passaggi congiunge le due parti. Nel 1693 la città subì un violento terremoto che distrusse l’intero territorio e fu successivamente ricostruita nella stessa posizione con un’architettura prettamente Barocca. Il Barocco è infatti lo stile predominante con la sua affascinante Chiesa di San Pietro, la splendida Chiesa di San Giorgio e gli svariati Palazzi che si trovano sia a Modica Alta sia a Modica Bassa. Il momento più dolce della giornata è sicuramente rappresentato dall’esperienza di cioccolato; Modica è infatti famosa per il suo cioccolato le cui origini risalgono alla tradizione messicana e arrivano fino in Sicilia grazie agli Spagnoli.

Cena tutti insieme

Giorno 2 – visita guidata a Cava d’Ispica per l’intera giornata.

Cava d’Ispica è una delle più antiche e delle più importanti città rocciose della Sicilia orientale. È situata in una spettacolare gola lunga 13 km, costituita da una continua successione di necropoli e insediamenti rocciosi. Le facciate a strapiombo, alte più di 100 metri, presentano una svariata vegetazione. È fondamentale sostare all’antico mulino Cavallo d’Ispica.

(Degustazione di vini e pranzo in cantina.)

Dopo pranzo una breve passeggiata a Marzamemi, affascinante villaggio di pesca, sorto attorno ad una ormai abbandonata tonnara. Il suo nome deriva dall’arabo Marsa al Hamem (luogo di tortore). La piazza centrale presenta delle case, due piccole Chiese dedicate a San Sebastiano e dimora nel 18° secolo del Principe Villadorata, padrone del villaggio. Tutt’intorno i malfaraggi, tipiche case dei pescatori ed edifici in cui lavoravano il tonno (negozi di sale, magazzini, dogane).

Nel tardo pomeriggio, visita guidata a Noto. Questa città rappresenta l’apoteosi dell’architettura tardo barocca. Ha un centro cittadino a forma di lisca di pesce, con tre strade parallele. Quella centrale Corso Vittorio Emanuele, riservata agli ordini religiosi comincia dalla neoclassica Porta Reale ed è piena di monasteri e conventi: la Chiesa di San Francesco e il suo convento, il Monastero del Santissimo Salvatore con la sua elegante torre; Palazio Ducezio (il municipio), la Chiesa Gesuita, la Cattedrale la cui famosa cupola crollò nel 1996 e Palazzo Nicolaci con le sue maschere grottesche.

Cena libera

GIORNO 3: Visita guidata alla città di Ragusa Ibla, per la durata di mezza giornata.

RAGUSA IBLA: il nome della città proviene dall’antico Hybla Heraia, ellenizzata nel VI sec. a.C., identificata come Nuova Ibla, la parte più antica che con Ragusa Superiore, separata da valli, forma la città moderna.

In seguito alla distruzione di Ragusa nel 1693, a causa di un terremoto che interessò l’intera Sicilia orientale, le rivalità tra le famiglie aristocratiche appartenenti rispettivamente all’antica e alla nuova stirpe per l’affermazione della propria supremazia, portarono alla creazione di meravigliosi palazzi e chiese che costituiscono ancora oggi il più importante profilo architettonico della città. Ragusa Ibla rappresenta un museo aperto all’architettura Barocca. Tra i suoi monumenti vi sono la porta d’ingresso in stile Gotico della Chiesa di San Giorgio, la casa di San Giorgio, considerata il più importante emblema dello stile barocco in Sicilia; il Giardino Ibleo, tipico esempio di giardino italiano, la Chiesa di San Giuseppe (XVII sec.) e il suo monastero.

(pranzo libero a Ragusa)

Tempo libero fino alla partenza

Ulteriori informazioni

Prezzo disponibile per gruppi da 6 a 8 persone

Il presso comprende: pernottamento a Modica, tutte le visite guidate di cui sopra, la prima cena, una degustazione di vini e un pranzo in una cantina, esperienza di cioccolato.

Il presso non comprende: transfer, ingressi ai siti archeologici e ai musei.

Pagamento e cancellazione

Per completare la prenotazione, è richiesta conferma scritta e un deposito del 30% del totale del costo del servizio tramite bonifico bancario da effettuarsi 30 giorni prima dell’arrivo. Il pagamento del 70% del costo totale del servizio è da corrispondersi entro 7 giorni prima dell’arrivo.

In caso di cancellazione durante la settimana prima dell’arrivo, verrà ritenuto il 30% del deposito.

Sarete ricontattati entro 3 giorni lavorativi per la verifica della disponibilità.

Sommario:

3 giorni/2 notti - MInimo 6 pax e max 8 pax.

Costruzione del prezzo:

Costo Fornitore
64%
199.0€
Addiopizzo Travel
15%
46.64€
Fondo sviluppo locale
15%
46.64€
Comitato Addiopizzo
3%
9.33€
Fondo formazione
3%
9.33€
Totale
100%
310.94€
Richiedi disponibilità
Invia richiesta

Contattaci

Addiopizzo Travel soc. coop. arl

Via Sicilia 7 - 90040 Isola delle Femmine (Palermo, Sicily, Italy)

tel/fax: (+39) 091 8616117

mobile/whatsapp: (+39) 393 8567438

skype: addiopizzotravel

info@addiopizzotravel.it